Minidumpers per restauratori: quali sono i modelli più adatti?

Giugno 9, 2022
Cormidi

Chi si occupa di restauri e ristrutturazioni di beni storici deve poter contare su macchinari che abbiano caratteristiche ben precise.

I minidumpers per restauratori devono infatti poter garantire diverse funzionalità e soprattutto un agile passaggio anche negli spazi più stretti o sui terreni più impervi. Potrebbe per esempio capitare di dover restaurare un edificio di un centro storico, magari in mezzo ai vicoli, oppure un convento in aperta campagna.

Proprio per rispondere alle diverse esigenze dei restauratori, Cormidi ha progettato minidumpers versatili, agili e compatti, ma al tempo stesso potenti. Ecco quali sono i 3 modelli più adatti a chi si occupa di restauro e riqualificazione.

Minidumpers per restauratori: i 3 modelli più adatti

Cormidi ha sviluppato diverse soluzioni per chi si occupa di riqualificazione e ristrutturazione di edifici storici.

Ecco quali sono i 3 modelli che si rivelano più efficienti per eseguire i lavori di restauro.

Macchina multifunzione CMF

La macchina multifunzione CMF (disponibile da 1600, 1500 o 1200 Kg di portata a seconda delle esigenze) è una delle più potenti ma al tempo stesso risulta estremamente maneggevole e versatile.

Grazie al sistema di attacco veloce è infatti possibile cambiare allestimento in pochi minuti e in modo agevole anche per una sola persona, svolgendo così diverse lavorazioni in base alle necessità.

Particolarmente adatte a trasportare materiale, sono macchinari molto snelli e compatti, il che li rende perfetti anche per muoversi in spazi ristretti come i centri storici delle città italiane.

Piattaforme aeree KB

Una delle primarie necessità dei restauratori è quella di raggiungere strutture anche molto alte: grazie alle piattaforme aeree progettate da Cormidi è possibile raggiungere 11, 20 o 23 metri, a seconda dell’altezza dell’edificio.

Le piattaforme KB possono essere utilizzate non solo per permettere all’operatore di raggiungere i piani più alti degli edifici da ristrutturare ma anche in modalità sottopone, gru e verricello. Sarà quindi come avere a disposizione diversi macchinari in uno.

Agili e compatte, tutte le piattaforme aeree Cormidi sono versatili e sicure per chi le utilizza.

Minidumper C85

Uno dei minidumper per restauratori più versatile, snello ed efficiente è infine la motocarriola multifunzione C85. Essendo molto compatta, assicura la massima libertà di movimento anche in passaggi stretti e angusti, mentre i cingoli la rendono adatta anche a muoversi su terreni impervi nel caso si debba restaurare un edificio storico in campagna o in montagna.

Il suo vantaggio più grande è senza dubbio la sua versatilità. Può essere infatti equipaggiata con cassoni sollevabili per spostare macerie o altri materiali, con un martello demolitore, con la spazzola pulitrice oppure può essere persino trasformata in un carrello elevatore.

Conclusioni

I minidumper per restauratori devono possedere caratteristiche ben precise per essere davvero funzionali: versatilità, agilità e compattezza sono fattori chiave, che rendono una macchina adatta o meno ai lavori di restauro.

I macchinari Cormidi che si rivelano adatti al lavoro di riqualificazione e restauro sono molti e tutti vantano la possibilità di svolgere diverse funzioni a seconda degli accessori con cui vengono equipaggiati e della modalità con cui si sceglie di utilizzarli. Inoltre, possono essere attrezzati con tantissimi diversi accessori su richiesta, in modo da andare incontro alle esigenze di ogni restauratore.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sui minidumper Cormidi, contatta il nostro team: risponderemo a tutte le tue domande.