Piattaforma aerea per potatura: come curare alberi ad alto fusto

Settembre 28, 2021
Cormidi

All’interno di aree verdi, parchi pubblici o lungo le strade ci si può imbattere tipicamente negli alberi ad alto fusto, come ad esempio le conifere, le latifoglie e molte altre tipologie di alberi. Questi alberi raggiungono altezze notevoli e proprio per questo nasce l’esigenza di ricorrere a operatori e macchinari specializzati per potarli in maniera corretta.

Il macchinario ideale per svolgere questa funzione è la piattaforma aerea per potatura, le cui caratteristiche semplificano il lavoro di taglio, per un’operazione sicura nei confronti sia dell’operatore e sia della pianta. Cosa considerare, quindi, per distinguere una macchina di qualità dalle altre? Scopriamolo di seguito in questo approfondimento.

Le caratteristiche degli alberi ad alto fusto

Ciò che va considerato degli alberi ad alto fusto non è solamente l’altezza. Gli alberi che appartengono a questa categoria, infatti, sono molto sensibili e delicati e per questo necessitano di particolari attenzioni.

All’interno di boschi e foreste, questi alberi crescono indisturbati in quanto capaci di rinnovarsi in autonomia perdendo le foglie e i rami secchi; nelle zone pubbliche, invece, vengono potati con regolarità soprattutto per rispondere a esigenze estetiche, ornamentali e di sicurezza.

Perché potare gli alberi ad alto fusto

Grazie a questi alberi è possibile creare zone d’ombra o semplicemente adornare in maniera omogenea e armoniosa gli spazi pubblici. Per farlo è necessario regolare e tenere sotto controllo la crescita della pianta, evitando che assuma un’altezza spropositata e un’instabilità che potrebbero diventare un pericolo per la zona adiacente e le persone sottostanti.

L’intervento risulta essere delicato non solo per l’altezza che deve raggiungere l’operatore, ma anche per gli ostacoli che può incontrare, come: presenza di cavi elettrici, passaggio di macchine sottostanti, possibile maltempo. Ecco che procedere con un macchinario di grande stabilità e agilità nei movimenti, facilita l’operazione di taglio e ne riduce i tempi.

Quale macchinario utilizzare per un lavoro sicuro

Per la potatura di alberi ad alto fusto è necessario fare affidamento su un macchinario che ponga l’operatore il più vicino possibile ai rami da tagliare, assicurandogli stabilità e facilità nei movimenti. In questo caso, quindi, le piattaforme aeree sono lo strumento migliore per garantire la massima sicurezza durante il lavoro.

Queste macchine sono composte da un cestello (che protegge e sostiene il professionista) sorretto da un carrello elevatore che permette di svolgere movimenti in senso sia verticale che orizzontale, in modo tale da raggiungere qualsiasi punto della chioma. Come può, quindi, risultare innovativa una piattaforma aerea? Scopriamolo attraverso la proposta Cormidi, da anni impegnata nello studio e nella realizzazione delle migliori soluzioni di macchine per cantieri, imprese e lavori gravosi.

La Piattaforma aerea per potatura studiata da Cormidi

Cormidi dispone di tre modelli principali di piattaforme aeree: KB11, KB20, KB23; i cui numeri fanno riferimento ai metri di altezza che sono in grado di raggiungere, rispettivamente 11m, 20m e 23m.

La KB20 e la KB23 sono uniche nel loro genere, proprio perché macchine multifunzione, utilizzabili per diverse tipologie di lavoro e situazioni. Il laboratorio Cormidi produce le uniche piattaforme aeree al mondo tre in uno: possono essere disposte sia per operazioni da svolgere sottoponte (come ad esempio la manutenzione ponti) e per raggiungere grandi altezze tramite il cestello che ospita persone, oppure possono svolgere la funzione di gru o di verricello. Questo rappresenta un enorme vantaggio in quanto, disponendo di un’unica macchina, è possibile allestirla sulla base delle proprie necessità.

Quali distanze possono raggiungere queste macchine? Le serie KB arrivano fino a 23 metri di altezza per 12 metri di sbraccio, e riescono a lavorare a filo muro in verticale fino a 18 metri, senza necessità di muovere la macchina. In modalità gru hanno una capacità di sollevamento fino a 800kg, in modalità verricello fino a 450 kg e in modalità sottoponte arrivano fino a 6 metri.

Queste piattaforme sono state progettate per garantire la massima stabilità e protezione dell’operatore: ciò è garantito non solo dalla qualità dei materiali di cui sono costituite e dai molteplici controlli effettuati prima di lasciare il magazzino, ma anche da un elemento innovativo. La piattaforma ha in dotazione dei sensori che impediscono all’operatore di fare manovre pericolose: se la macchina rileva un pericolo nell’area circostante al movimento che potrebbe comportare uno sbilanciamento, essa avvisa preventivamente l’operatore evitando il rischio e garantendo una sicurezza maggiore.

Conclusione

Gli alberi ad alto fusto necessitano di cure periodiche per crescere correttamente senza diventare un elemento di pericolo per l’ambiente circostante. Per fare questo è bene rivolgersi a personale specializzato, che utilizzi macchinari adatti alla situazione. Le piattaforme aeree per potatura rappresentano la soluzione migliore: macchine stabili che raggiungono grandi altezze e permettono di avvicinarsi anche ai punti più critici. Cormidi offre tre modelli differenti, studiati in ogni dettaglio per garantire solo il meglio agli operatori e alle piante che necessitano di potatura.

Desideri maggiori informazioni? Contattaci: il nostro team sarà lieto di rispondere alle tue domande.