Livellamento del terreno agricolo: quando e come effettuarlo?

Luglio 19, 2021
Cormidi

Sono molteplici i progetti di costruzione che necessitano di sorgere in presenza di un terreno regolare e pianeggiante, privo di pendenze o difformità. Per prevenire il problema dei dislivelli e garantire un suolo ottimale alla destinazione di un’area, si applica un livellamento del terreno agricolo.

Come e quando effettuarlo? Quali mezzi sono più indicati per questo tipo di lavorazione? Scopriamolo all’interno di questo articolo.

Quando occorre livellare un terreno?

Il livellamento di un terreno può avvenire per diversi scopi finali del suolo:

  • A fine costruttivo. Che si tratti di un’abitazione, dell’inserimento di una piscina, di un capannone o altro ancora all’interno dello spazio esterno di una casa come un giardino o un orto, è importante operare in presenza di un terreno regolare che garantisca la sicurezza e la stabilità delle costruzioni.
  • A fine agricolo. Per la lavorazione del terreno prima o dopo la semina e la raccolta: il suolo necessita di lavorazioni periodiche per mantenersi in salute; il livellamento del terreno evita non solo lo stagnamento delle acque ma anche una regolarità di trapianto e raccolta che semplifica il lavoro delle macchine.

È importante svolgere questo tipo di lavorazione senza intaccare la struttura del suolo presente, per questo la soluzione migliore è svolgere il livellamento quando il terreno è più secco e asciutto e non vi è il rischio di compattarlo. La secchezza del suolo garantisce un lavoro di precisione più sicuro e veloce per l’operatore.

Come procedere con il livellamento del terreno

Attraverso il livellamento del terreno si applica uno spianamento della superficie della terra in modo tale che risulti piana e orizzontale, senza alcun tipo di irregolarità. Come abbiamo visto, può essere svolto per diversi scopi, ma il procedimento avviene sempre allo stesso modo: attraverso l’utilizzo dell’escavatore.

Prima di procedere con il lavoro della macchina, è importante preparare l’area su cui si andrà a lavorare contrassegnandola con le puntate e impostando una linea che renda visibile il punto più basso del terreno, in modo tale che nello svolgimento dello scavo si mantenga la stessa profondità in qualsiasi punto dell’area.

livellamento terreno agricolo

Definiti questi dettagli, è possibile procedere con il lavoro dell’escavatore che andrà a rimuovere non solo il terreno superfluo, ma anche tutti gli elementi che potrebbero intaccare i lavori di costruzione, come pietre o radici.

Rimosso il superfluo e appiattito il terreno attraverso il passaggio delle macchine, è possibile movimentare leggermente la superficie se troppo compattata attraverso il passaggio di una lama che offrirà maggior respiro al terreno.

CMF: la macchina multifunzione per ogni esigenza

Per rispondere a questa e molte altre esigenze, Cormidi ha sviluppato una gamma di macchine multifunzione che permettono di adattarsi di volta in volta alla situazione d’applicazione. Le macchine CMF possiedono molteplici e diversificati allestimenti e accessori garantendo in un unico mezzo tantissime funzioni utili. Si lascia così spazio d’azione a tantissime lavorazioni, tra le quali anche il livellamento del terreno: in particolare, per svolgere questo tipo di lavorazione, la macchina viene allestita con la benna.

La benna Cormidi

È più corretto parlare di benne al plurale, proprio perché Cormidi mette a disposizione diversi modelli di questo elemento in base al tipo di compito da eseguire, adattando la benna alla lavorazione richiesta. Tutte le benne Cormidi sono progettate per agevolare il lavoro di carico, scavo, livellamento del terreno e molto altro.

Il rastrello livellatore consente di spianare e livellare sia in marcia avanti che in retromarcia, frantuma e rimuove le zolle, separa i detriti da eliminare dal terreno. Oltre a ciò, si occupa anche di polverizzare le zolle di terreno e consente di aerare il terreno per la semina e la posa di zolle.

Per il livellamento sono poi perfettamente utili sia la lama dozer che grazie alla sua flessibilità livella il terreno senza alcuna difficoltà, e sia la benna 4 in 1 che permette di caricare, livellare, afferrare e scaricare il terreno senza dover sostituire alcun elemento. Quest’ultima, quindi, non solo si presta come lama livellatrice ma anche come benna da carico, da movimentazione e benna mordente.

Conclusione

Il livellamento del terreno agricolo è una lavorazione necessaria per il benessere del suolo e delle piante che accoglierà. Questo tipo di lavorazione risulta indispensabile non solo nell’ambito agricolo, ma anche all’interno di scavi e cantieri, giardini pubblici o privati. Per svolgere al meglio lo spianamento del terreno rimuovendo elementi extra come sassi o radici, l’escavatore è l’attrezzo migliore: non solo rimuove le zolle superflue, ma permette di livellare il suolo a regola d’arte.

Per rispondere al meglio a questo tipo di necessità, Cormidi ha studiato in ogni dettaglio le macchine multifunzione CMF, che possono essere allestite con diversi accessori in base all’utilizzo finale. Questi escavatori dotati di benna permettono un livellamento del terreno ottimale, veloce e sicuro.

Desideri saperne di più? Contattaci: il nostro team è a disposizione per qualsiasi domanda.